Welcome to Come Don Chisciotte
 
 

  USER PANEL

. Home
. Archivio per Data
. Cerca
. Il Forum
. Il Tuo Profilo
.
Messaggi Privati
. Pubblica
. Segnala Questo Sito
 

  IL FORUM

entra nei forum

. Notizie dal mondo

. Notizie dall'Italia

. Opinioni

. Segnalazioni

. Cinema

. Libri

. Musica

 

  ARTICOLI NEL FORUM


 Kabul,sotto attacco università USA,almeno 7 morti
 Se l'italia si sgretola la colpa è dello stato
 Soros e "Francesco" uniti nella lotta...
 Anime candide, lavate con perlana
 Lo squallido mondo di ieri
 Bambino siriano mutilato.La foto che non vedrete sui media
 Italiani terremotati in tenda invasori in albergo
 Ventotene e terremoto!
 Le grandi banche vogliono l'architettura di Bitcoin
 Accesso di Cuba ad Internet compie 20 anni
 Sismologo Boschi:rischio di una altra scossa molto forte
 Da 25 anni esiste il World Wide Web
 Morta la ragazzina dai capelli rossi di Charlie Brown
 La disperazione degli USA e il ritorno di Kissinger
 arezzo: cacciati prefetto, questore e comandante carabinieri

Come Don Chisciotte Forums

 

  UTENTI

Benvenuto, anonimo
Nickname
Password
(Registrare)
Iscrizione:
più tardi: ManlioContrasti
News di oggi: 0
News di ieri: 5
Complessivo: 8695

Persone Online:
Visitatori: 723
Iscritti: 24
Totale: 747

Online ora:
01 : No_Fear87
02 : Toussaint
03 : donjuan
04 : ale5
05 : uomospeciale
06 : Truman
07 : massi
08 : sven
09 : Noumeno
10: neroscuro2014
11: bedo
12: chigi
13: PietroGE
14: olmo
15: Pderenz44
16: marztala
17: rossland
18: earth
19: annibale51
20: stodler
21: ottavino
22: flaviobosio
23: GiovanniMayer
24: RicardoDenner
 

 

La netiquette di ComeDonChisciotte: alcune norme minime per la convivenza e il dialogo costruttivo nel sito





UNA PRESENTAZIONE DI TRUMAN BURBANK
 

  LETTURE SEGNALATE

Crocifissioni riprese dallo smartphone. Antropologia politica di Isis

Cassazione a Napolitano: tornare subito al voto

Libertà e Giustizia: Verso la svolta autoritaria

Marco Mamone Capria - Vivisezione: un po' di chiarezza sul dibattito in corso

Perché nessuno stato ha il Credito pubblico?

GZ - Più Moneta Creano più ti Dicono che non ci Sono Soldi

Il Sussidiario - Una nuova mega-bolla finanziaria ci darà la ripresa

Antonio Camuso - Kabul: stragi di piloti e guerre tra contractor

Rigamo - La notte dei Ganzer viventi

Marco Mamone Capria - La scienza in una società democratica

Giulio Sapelli - Col potere ai professori venne l’inverno della nostra civiltà

Bagnai - Crisi finanziaria e governo dell'economia

Petras - Verso dittature tecnocratiche

 

 

Alfabeta2

andreacarancini.blogspot.it

Appello al Popolo

ArruotaLibera

Alberto Bagnai

Carlo Bertani

Bye Bye Uncle Sam

Campo Antimperialista

Franco Cardini

Carmilla Online

Marco Cedolin

Civium Libertas

Clarissa

Cobraf

COMIDAD

Conflitti e Strategie

Eddyburg

Eurasia

Free Animals

Geopolitica

Geopoliticamente

Giornale del Ribelle

Fulvio Grimaldi

Iceberg Finanza

Io Non Sto Con Oriana

Karlmarxplatz

Kelebleker

Libre Idee

Domenico Losurdo

Mainstream

Antonio Mazzeo

Megachip

Nazione Indiana

Nena News

nogeoingegneria.com

Eugenio Orso

Palestina Libera!

I Quaderni di Truman

Rinascita

Rischio Calcolato

Salamelik

Selvas

Senza Soste

Sinistra In Rete

Tlaxcala

Veganzetta

La Voce delle Voci

La Voce del Ribelle

Voci Dalla Strada

 

 

merkelkommando

fini

 

 

 

Alainet.org

Argenpress

Cubadebate

Daniel Estulin

Gara

Percy Francisco Godoy

InSurGente

La Haine

Kaos en la Red

La Jornada

Alberto Montero

Vicenç Navarro

Nueva Tribuna

Pagina/12

Rebelion

Sinpermiso

Adrian Salbuchi

Sur y Sur

Tercera Informacion

Visiones Alternativas

Rodolfo Walsh

 

 
 
Come Don Chisciotte: Europa

Search on This Topic:   
[ Go to Home | Select a New Topic ]
 
 


 
  Europa SARA' L'UNGHERIA LA PROSSIMA NAZIONE AD USCIRE DALL'UNIONE EUROPEA ?

Hungarian prime minister Viktor Orbán

DI F. WILLIAM ENGDAHL
Journal-neo.org

Sarà l'Ungheria ad essere la prossima nazione a uscire dalla disfunzionale Unione Europea?

La domanda non è affatto peregrina così come potrebbe sembrare. Il 2 ottobre, in Ungheria, gli elettori parteciperanno a un referendum nazionale per votare se acconsentono o meno alla dislocazione forzata di immigrati in Ungheria da parte dell'UE. Si tratta di una domanda importante in Ungheria, una terra di gente fiera e fermamente indipendentemente che ha subito 150 anni di dominio ottomano; guerre con gli Asburgo d’Austria fino a quando il compromesso austro-ungarico del 1867 ha creato una convivenza pacifica sotto la duplice monarchia d'Austria-Ungheria.

 
 
  Postato da davide il Martedì, 23 agosto @ 23:10:00 BST (1993 letture)
Leggi Tutto... | 17237 bytes aggiuntivi | 6 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa IL GOVERNO TEDESCO E LE PROVVISTE DI ACQUA E CIBO...

welcome

FONTE: Zero Hedge

Il Governo tedesco esorta la popolazione a fare provviste di cibo e acqua "in caso di attacchi o di catastrofi"

Per la prima volta dalla fine della guerra fredda, il governo tedesco progetta di chiedere ai suoi cittadini di approvvigionarsi di cibo e di acqua in caso di attacchi o catastrofi. E' quanto riporta il Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung di questa passata domenica.

 
 
  Postato da ernesto il Lunedì, 22 agosto @ 15:00:00 BST (6454 letture)
Leggi Tutto... | 6063 bytes aggiuntivi | 6 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa Spazio utenti: THERESA MAY E IL CAMBIAMENTO DI PARADIGMA

May

DI Jacques Sapir 

 Russeurope

 

Un avvenimento di notevole importanza ha appena avuto luogo in Gran Bretagna, un avvenimento che potrebbe annunciare una svolta importante tanto per la politica interna britannica quanto, con le sue ripercussioni, per la Francia e numerosi altri paesi europei.

Theresa May, il primo ministro britannico succeduto a David Cameron dopo il referendum sull’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea (il famoso Brexit), ha fatto un passo logico, eppure, nel contesto del suo Paese, quasi rivoluzionario. Presiedendo la prima riunione della commissione interministeriale sulla « strategia economica e industriale », martedì 2 Agosto, la May si è impegnata a mettere in piedi una vera politica industriale. Nella Gran Bretagna devastata da più di 35 anni di « neo-liberalismo » ciò equivale ad una piccola rivoluzione.

 
 
  Postato da Truman il Mercoledì, 17 agosto @ 00:00:57 BST (272 letture)
Leggi Tutto... | 13807 bytes aggiuntivi | commenti? | Spazio utenti | Voto: 0
 

 
  Europa LE 5 NAZIONI EUROPEE CON ARMI NUCLEARI "NON DICHIARATE". RUSSIA E IRAN SONO GLI OBIETTIVI

nuclear Europe

 

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY

globalresearch.ca

I media, i politici e gli scienziati rimangono muti. L'attenzione è persistentemente concentrata sulle inesistenti armi nucleari dell'Iraq.

Ampiamente documentato, Belgio, Olanda, Germania Italia e Turchia sono in possesso di armi nucleari che sono dispiegate (su ordine governativo) contro la Russia, Iran e Medio Oriente.

Durante i recenti sviluppi, a seguito del fallito colpo di stato turco del luglio 2016, i media hanno riportato armi stoccate nella base turca di Incirlik.

 
 
  Postato da davide il Domenica, 14 agosto @ 17:41:15 BST (5122 letture)
Leggi Tutto... | 9443 bytes aggiuntivi | 8 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa TURCHIA : UN COLPO DI STATO FALLITO MA LA STORIA INSEGNA ....

turkey-soldiers.jpg

ROBERT FISK

independent.co.uk

Il colpo di stato in Turchia potrebbe non essere riuscito - ma la storia dimostra che non passerà molto tempo prima che ne arrivi un altro

Erdogan si è reso conto troppo tardi del costo da pagare per il ruolo in cui ha posto il suo paese - quando ormai non è più possibile fidarsi dell'esercito, i problemi da affrontare diventano molto seri.

 
 
  Postato da ernesto il Domenica, 17 luglio @ 17:55:42 BST (3856 letture)
Leggi Tutto... | 5573 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa IL CREPUSCOLO A NIZZA

2016-07

FONTE: DEDEFENSA.ORG

In qualsiasi attentato, l'effetto aumenta per le sue componenti di orrore e di panico che seguono a queste forme di aggressione cruente e anche per il dubbio stesso che riaffiora sulla destrutturazione caotica della nostra civiltà, e per l'ansia che può generare un dubbio come questo. L'attentato di Nizza è stato effettuato in un modo assolutamente barbaro e indiscriminato, pieno di sangue, di morte e di simboli terribili, in un 14 luglio che è non è solo il giorno della Repubblica ma che rappresenta anche le radici della modernità, pertanto non può essere ridotto a  un problema della sola Francia ma ha altresì una rilevanza asolutamente mondiale.

 
 
  Postato da ernesto il Venerdì, 15 luglio @ 16:53:17 BST (4297 letture)
Leggi Tutto... | 5846 bytes aggiuntivi | 7 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa STRAGE DI NIZZA FIRMATA RITA KATZ . QUALCHE IPOTESI

truck

DI MAURIZIO BLONDET

maurizioblondet.it

François Hollande stava per essere costretto a mettere fine allo stato di emergenza e  relative leggi speciali, ed ecco l’attentato. Mostruoso. Segnalato dal SITE di Rita Katz.   

Hollande è costretto a prolungare l’emergenza per altri tre mesi.  Un attentato, ha detto, “il cui carattere terroristico non può essere negato” (strana  espressione: forse qualcuno voleva negarlo?). E il  14 luglio, giorno sacro de la République: “Simbolo di libertà. Poiché i diritti dell’uomo sono negati dai fanatici, la Francia è forzatamente il bersaglio.  E’ tutta la Francia che è sotto  la minaccia del terrorismo islamista. Per cui dobbiamo dimostrare una vigilanza asssoluta e una determinazione senza falle”.

 
 
  Postato da davide il Venerdì, 15 luglio @ 11:46:23 BST (8544 letture)
Leggi Tutto... | 15183 bytes aggiuntivi | 22 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa COME LA SOLA MANO DI GEORGE SOROS HA CREATO LA CRISI EUROPA PER I RIFUGIATI - E PERCHE'

1,

DI DAVID GALLAND E  STEPHEN MC BRIDE

zerohedge.com

George Soros scommette in borsa, ancora.

L’ottantacinquenne attivista, politico e filantropo e` andato in prima pagina nel post-Brexit dicendo che l'evento aveva "scatenato" una crisi dei mercati finanziari.

Ebbene, questa crisi non ha ancora colpito Soros.

 
 
  Postato da davide il Lunedì, 11 luglio @ 08:41:59 BST (6346 letture)
Leggi Tutto... | 20176 bytes aggiuntivi | 4 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa IL 2 OTTOBRE MORIRA' L'UNIONE EUROPEA

ccc

DI ROSANNA SPADINI

comedonchisciotte.org

Le magnifiche sorti e progressivi dell'Ue sono ormai segnate, «il 2 ottobre morirà l'Unione Europea », dice Enrico Mentana, e stavolta, una delle rare volte … credo che abbia ragione. Perché proprio il 2 ottobre? Beh, per quel giorno è stato indetto il referendum ungherese sul ricollocamento obbligatorio degli stranieri, un quesito che chiamerà i cittadini ungheresi ad esprimersi pro o contro l'Unione: «Volete o no che l’Ue possa obbligarci ad accogliere in Ungheria, senza l’autorizzazione del Parlamento ungherese, il ricollocamento forzato di cittadini non ungheresi?». È il quesito del referendum proposto dal governo di Viktor Orbán, ed approvata dal Parlamento il 10 maggio. Che dire … secondo Orbán, si tratta di decidere sulla sovranità del Paese, e di far valere il diritto di scegliere con chi convivere, ma il voto rischia di essere l'armagheddon dell'Unione dopo l'avvenuto Brexit.

 
 
  Postato da davide il Venerdì, 08 luglio @ 15:40:46 BST (8350 letture)
Leggi Tutto... | 13011 bytes aggiuntivi | 24 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa HAARETZ CONFERMA: LA GRAN BRETAGNA ERA UNA MARIONETTA DI ISRAELE ALL’INTERNO DELL'UNIONE EUROPEA

DI GILAD ATZMON

gilad.co.uk

“Con il Brexit, Israele perde uno dei suoi più importanti asset nell’UE” scrive Haaretz oggi:

“La Gran Bretagna aveva aiutato a moderare e bilanciare le decisioni dell’UE circa il processo di pace, a sollevare critiche e ad aizzare gli stati membri per opporsi alle mosse avverse ad Israele nell’ONU; ora le voci vicine alla causa palestinese potrebbero diventare dominanti”.

Gli Israeliani si stanno accorgendo che lo Stato Giudaico “ha perso un importante asset all’interno dell’UE... l’uscita della Gran Bretagna non serve gli interessi di Israele, sopratutto per quanto riguarda la causa palestinese”.

 
 
  Postato da davide il Martedì, 05 luglio @ 17:45:00 BST (3159 letture)
Leggi Tutto... | 3766 bytes aggiuntivi | 1 commento | Voto: 0
 

 
  Europa I globalisti vogliono annullare il BREXIT... a rischio la democrazia!

DI MIKE ADAMS

naturalnews.com

Era il mio titolo principale del 22 giugno, il giorno precedente al voto per il BREXIT: PREVISIONI PER IL BREXIT:  i globalisti scipperanno il referendum con un colossale broglio...     

Ed è esattamente quello che si sta verificando sotto i nostri occhi. Come riportato da Breitbart.com, una petizione per il "remain" che ha raggiunto oltre 3 milioni di firme è gestita da script robotici per gonfiare artificialmente i numeri.  

Si spinge per far impennare il numero della petizione oltre i 16 milioni, per poi citarla al fine di annullare il voto democratico del primo referendum e indirne un altro (che i globalisti questa volta potranno controllare meglio).           

 
 
  Postato da davide il Lunedì, 04 luglio @ 10:34:04 BST (2653 letture)
Leggi Tutto... | 10737 bytes aggiuntivi | 7 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa IL PIANO SEGRETO DI "SUPER STATO" UE. NESSUN CONFINE TRA I MEMBRI, NESSUNA BANCA CENTRALE DI STATO, NESSUNA MONETA PROPRIA, NUOVO ESERCITO UE!

DI MAURIZIO BLONDET

maurizioblondet.it

La maschera è finalmente caduta, il vero motivo del “BREXIT” è un pamplet di 10 pagine sul piano UE di Francia e Germania ora di pubblico dominio, sulla creazione di un “Super-Stato” dell’UE in cui i membri non sarebbero più nazioni indipendenti! A quanto pare, i 20 ministri dell’UE hanno già firmato il piano alle riunioni segrete di Berlino e Parigi, e i paesi che non hanno firmato, sarà dato un ultimatum alla riunione di Praga nel corso della giornata : Accetti  o esci dall’Unione Europea. Questo documento è stato tenuto segreto ai cittadini britannici prima del voto sul BREXIT; apparentemente per nascondergli che avrebbero chiesto loro di rinunciare ad essere Stato!

 
 
  Postato da davide il Sabato, 02 luglio @ 17:22:19 BST (6603 letture)
Leggi Tutto... | 12608 bytes aggiuntivi | 12 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa ASSALTO A DEUTSCHE BANK, CONTRATTACCO AMERICANO PER SALVARE L'EURO

saja

DI FEDERICO DEZZANI

federicodezzani.altervista.org

Il referendum inglese ha aumentato esponenzialmente le possibilità della dissoluzione della moneta unica nei prossimi mesi, aggravando la crisi bancaria in atto nell’Europa meridionale. Oggi, come nell’estate 2015, quando il referendum greco bocciò le condizioni della Troika, Berlino è il maggiore ostacolo alla salvaguardia dell’eurozona: la Germania, che allora era favorevole all’uscita di Atene dall’euro, oggi non mostra alcuna intenzione di cedere sulle norme del “bail in” appena introdotte né di consentire l’iniezione di denaro pubblico nei capitali delle banche. In queste condizioni, l’Italia sarà destinata nel volgere di pochi mesi ad abbondare la moneta unica. Gli Stati Uniti tornano in campo e contrattaccano per salvare la moneta unica: Deutsche Bank è l’obbiettivo ideale per una guerra finanziaria.

 
 
  Postato da davide il Sabato, 02 luglio @ 00:14:00 BST (4219 letture)
Leggi Tutto... | 2124 bytes aggiuntivi | 5 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa ESSERE O NON ESSERE ?

lan

DI CARLO BERTANI

carlobertani.blogspot.it

Il responso di Brexit è stato chiaro: è pur vero che un 52 a 48 non è un 3-0 calcistico, ma quando una consistente fetta degli interrogati si mostra contraria (in democrazia decide la maggioranza, ma anche un 49% dovrebbe far riflettere un governo che qualcosa non va) bisogna correre ai ripari. Sull’onda dell’emozione, sono comparsi articoli un poco stravaganti – quando mai la Scozia potrà chiedere un “Gb-exit” con un nuovo referendum od un posticcio attaccamento all’UE? – visto che gli Stati Nazionali hanno storie centenarie, e nemmeno le due guerre mondiali ne intaccarono i confini, se non per minimi aggiustamenti o per territori di recente contesa. Vedi il Saarland, restituito dai francesi, oppure l’Istria, terra slava restituita agli slavi.

 
 
  Postato da davide il Giovedì, 30 giugno @ 23:10:00 BST (2485 letture)
Leggi Tutto... | 21103 bytes aggiuntivi | 5 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa IL FUTURO DELL'EUROPA E' LA YUGOSLAVIA DEL 1992

jnh

DI FRANCO BERARDI BIFO

alfabeta2.it

L'inglese se n'è gghiuto e soli n'ha lasciati"
Non credevo nella Brexit, pensavo che solo un popolo di ubriachi poteva decidere una simile autolesionistica catastrofe. Dimenticavo che gli inglesi sono per l'appunto un popolo di ubriachi. Scherzo, naturalmente, dato che non credo nell'esistenza dei popoli. Ma credo nella lotta di classe, e la decisione degli operai inglesi di affondare definitivamente l'Unione europea è un atto di disperazione che consegue alla violenza dell'attacco finanzista che da anni impoverisce i lavoratori di tutto il continente e anche di quell'isola del cazzo.
La City si preparava a festeggiare l'ennesima vittoria della finanza, e invece l'hanno spuntata i proletari resi nazionalisti dalla disperazione (e dalla patetica arroganza imperialista bianca).

 
 
  Postato da davide il Mercoledì, 29 giugno @ 20:25:37 BST (5243 letture)
Leggi Tutto... | 5335 bytes aggiuntivi | 19 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa PERCHE' I BRITANNICI HANNO DETTO NO ALL'EUROPA

fuori dalla gabbia

DI JOHN PILGER

johnpilger.com

Il voto di maggioranza dei cittadini britannici per lasciare l'Unione Europea è stato un atto di pura democrazia. Milioni di persone si sono rifiutate di sottostare al bullismo, di essere intimidite e ricusate con aperto disprezzo dai loro presunti superiori nei partiti principali, dai leader dell'oligarchia d'affari, delle banche e dei media.

In gran parte, questo è stato un voto di persone arrabbiate e demoralizzate dall'assoluta arroganza dei propugnatori della campagna "Remain" e dallo smembramento di una giusta e civile vita sociale in Gran Bretagna. L'ultimo baluardo delle riforme storiche del 1945, il Servizio Sanitario Nazionale, è stato così sovvertito dai Conservatori e da filibustieri spalleggiati dai Laburisti che sta combattendo per rimanere in vita.

 
 
  Postato da davide il Lunedì, 27 giugno @ 11:00:00 BST (4640 letture)
Leggi Tutto... | 8674 bytes aggiuntivi | 11 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa BREXIT E (CHAMPAGNE)

champagne

DI JACQUES SAPIR

russeurope.hypotheses.org

Il voto di giovedì 23 giugno rappresenta un momento storico importante. Rappresenta altresì un momento importante per la democrazia. Scegliendo di uscire dall’Unione Europea con il 51,9% dei voti, gli elettori britannici hanno dato al mondo una lezione di democrazia e probabilmente hanno cambiato il nostro futuro.

Una lezione di democrazia

La prima lezione di democrazia si declina a diversi livelli. Anzitutto occorre rilevare la decisione del premier britannico David Cameron di lasciare libertà di espressione alle varie posizioni, sia all’interno del partito conservatore sia all’interno del governo. Allo stesso tempo occorre apprezzare la maturità degli elettori britannici che, giustamente scioccati dal tragico omicidio della deputata laburista Joe Cox, non si sono lasciati travolgere dall’emozione e hanno mantenuto la loro posizione favorevole all’uscita dall’Unione Europea.

 
 
  Postato da davide il Domenica, 26 giugno @ 08:15:00 BST (2928 letture)
Leggi Tutto... | 8830 bytes aggiuntivi | 7 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa LA VERA CATASTROFE DEL BREXIT: LE 400 PERSONE PIÙ RICCHE AL MONDO HANNO PERSO 127 MILIARDI DI DOLLARI

SviKa

DI TYLER DURDEN

zerohedge.com

Dopo tutto l'allarmismo e le minacce di un imminente apocalisse finanziaria nel caso di una vittoria della Brexit, incluse fosche previsioni da personaggi come George Soros, la Bank of England, David Cameron (che ha persino invocato la guerra), e persino Jacob Rothschild, qualcosa di “inaspettato” è accaduto ieri: dopo l'esito della Brexit la borsa britannica è stata la migliore in Europa.

Questo risultato è esattamente quello che avevamo preventivato tre giorni fa per le ragioni descritte in "Is Soros Wrong" [“Soros si sbaglia?” n.d.t], dove avevamo detto che “in un mondo in cui le banche centrali corrono a svalutare la loro moneta con ogni mezzo necessario solo per guadagnare un modesto vantaggio competitivo nella guerra commerciale mondiale, un crollo della sterlina è esattamente quello che la Banca d'Inghilterra dovrebbe desiderare per far ripartire l'economia britannica”.

 
 
  Postato da marcoc il Domenica, 26 giugno @ 23:10:00 BST (10009 letture)
Leggi Tutto... | 5168 bytes aggiuntivi | 5 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa FACCIAMO COME LA GRAN BRETAGNA, DISSE L'ITALOPITECO

kmn

DI PAOLO CARDENA'

vincitorievinti.com

Alla luce del risultato del referendum in Gran Bretagna (per l’analisi del qual quale, considerando le profonde implicazioni, mi riservo qualche ora di ulteriore ragionamento prima di produrre un post più articolato), non poteva mancare l’Italopiteco che chiama il referendum anche in Italia.
 
Semplicemente impossibile. Scordatevelo. Pensatene un’altra.
Ieri, proprio mentre si votava in Gran Bretagna, l’indice FTSE 100 della borsa di Londra era sui massimi da novembre, come se nulla fosse, salvo poi precipitare oggi alle luce del risultato.
 
 
  Postato da davide il Sabato, 25 giugno @ 10:09:54 BST (5982 letture)
Leggi Tutto... | 5461 bytes aggiuntivi | 40 commenti | Voto: 0
 

 
  Europa ECCO PERCHE’ IL REGNO UNITO HA DETTO CIAO CIAO ALL’UE

brexit

DI PEPE ESCOBAR

sputniknews.com

Quello che era cominciato come una scommessa di David Cameron come sbocco per il malcontento popolare, da usare come leva per contrattare con Bruxelles per maggiori favori, si è incancrenito fino ad un terremoto politico riguardo la dis-integrazione dell’UE.

Il mediocrissimo Donald Tusk, presidente del Consiglio Europeo, ponendosi come uno “storico”, aveva avvertito che il Brexit, “potrebbe essere l’inizio della distruzione non solo dell’UE, ma dell’interezza della civilizzazione politica occidentale”.

 
 
  Postato da davide il Venerdì, 24 giugno @ 00:00:00 BST (7918 letture)
Leggi Tutto... | 11627 bytes aggiuntivi | 8 commenti | Voto: 0
 

 

GLI ARTICOLI POSTATI DAGLI UTENTI

miopia

MODELLI MONETARI IN 4 SCENARI

THERESA MAY E IL CAMBIAMENTO DI PARADIGMA

TRUMP FA INFURIARE IL PARTITO DELLA GUERRA

TURCHIA: GOLPE ORGANIZZATO DAL GENERALE USA JOHN F. CAMPBELL?

IL BREXIT RIDISTRIBUISCE LA GEOPOLITICA GLOBALE

GRASSO “IMBOSCA” UN’INTERROGAZIONE SU NAPOLITANO

DONNE, IN CERCA DI CRACCO

FANTACRONACA ROMANA

STAR WARS EPISODIO VII: IL DECLINO DELL'IMPERO AMERICANO

QUALE CULTURA NELLA DECADENZA

APPELLO DI CAPODANNO AL POPOLO ITALIANO

 

 

Venerdì, 24 giugno
· INCREDIBILI BRITANNICI ! RINASCE L'EUROPA DEI POPOLI E ORA PUO' CAMBIARE DAVVERO TUTTO
· ECCO PERCHE’ IL REGNO UNITO HA DETTO CIAO CIAO ALL’UE
Martedì, 21 giugno
· LETTERA APERTA DEI GRECI AGLI INGLESI
· L’AUSTERITA’ UCCIDE! LA BANCA DI GRECIA AMMETTE CHE “LA SALUTE IN GRECIA SI STA DETERIORANDO, CALA L’ASPETTATIVA DI VITA”
Domenica, 19 giugno
· 23 GIUGNO 2016: IL VOTO SUL BREXIT POTREBBE CAMBIARE TUTTO E SCATENARE IL CAOS FINANZIARIO IN EUROPA
Sabato, 18 giugno
· BREXIT: SONDAGGI DOPO LA MORTE DI JO COX DANNO RISULTATI INATTESI
Sabato, 11 giugno
· LA GERMANIA SI PREPARA AD UNA GUERRA CONTRO LA RUSSIA ?
Lunedì, 06 giugno
· PENSATE DAVVERO CHE IL TTIP SIA UNA MINACCIA PER LA DEMOCRAZIA ? TRANQUILLI, C'E' UN ALTRO ACCORDO CHE E' GIA' STATO FIRMATO
Domenica, 05 giugno
· DONALD TUSK INCOLPA LE ELITE DELL'UTOPIA EUROPEA PER LA RIVOLTA EUROSCETTICA
Venerdì, 03 giugno
· IN VENDITA: ISOLE GRECHE, HOTELS E SITI ARCHEOLOGICI
Martedì, 31 maggio
· L'ULTIMA FOLLIA. CACCIARE I GRECI DALLA GRECIA
Lunedì, 30 maggio
· LA LOTTA CONTRO LA LEGGE EL KHOMRI E SOVRANITA'
Venerdì, 27 maggio
· L'AUSTRIA INDAGA SU POSSIBILI BROGLI ALLE ELEZIONI PRESIDENZIALI
Martedì, 24 maggio
· L'INGERENZA DEL FMI SUL BREXIT E' UNA FURBATA SCANDALOSA
Mercoledì, 18 maggio
· IL COLLASSO DELL'UNIONE EUROPEA: RITORNO ALLA SOVRANITA' NAZIONALE E AD EUROPEI FELICI ?
Giovedì, 05 maggio
· GLI USA HANNO COSTRUITO LA LORO EUROPA E L’HANNO DATA IN GESTIONE ALLA GERMANIA
Lunedì, 11 aprile
· SVIZZERA: UNA RIBELLIONE SI STA PREPARANDO CONTRO I LOSCHI BANCHIERI
Domenica, 03 aprile
· COSI' IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE PIANIFICA IL DEFAULT DELLA GRECIA
Venerdì, 01 aprile
· CON LE ARMI DELLE MAFIE SVENDITA DI MORTE PER I RADICALISTI ISLAMICI
Lunedì, 28 marzo
· L’INCREDIBILE STORIA DEL GLIFOSATO DI BRUXELLES E LO “SHEEP DIP”
Venerdì, 25 marzo
· L’UNIONE JIHADISTA EUROPEA
Giovedì, 24 marzo
· BRUXELLES: "FALSE FLAG" O COINCIDENZE SOSPETTE ?
Domenica, 20 marzo
· ANIMALI SELVAGGI
Martedì, 08 marzo
· LE OPERAZIONI DI INFLUENZA DELLE POLITICHE EUROPEE? SONO “MADE IN USA”
Domenica, 06 marzo
· LA DEBACLE AL RALLENTY DELL’EUROPA
Giovedì, 03 marzo
· UCCELLI MIGRATORI
Venerdì, 26 febbraio
· L'UE DALLE ORIGINI AL TTIP. LE OPERAZIONI SEGRETE USA PER DAR VITA A UNO STATO FEDERALE EUROPEO
Lunedì, 22 febbraio
· STIAMO ASPETTANDO LA GUERRA CIVILE ?
Domenica, 21 febbraio
· LA RIVOLTA DEI CONTADINI IN GRECIA
Sabato, 20 febbraio
· VERSO LA BATTAGLIA DI BERLINO: ANGELA MERKEL NEL BUNKER
Martedì, 16 febbraio
· IL PIANO TEDESCO PER UN BAIL-IN SUI TITOLI DI STATO RISCHIA DI FAR SALTARE L’EURO
Domenica, 14 febbraio
· CI VUOLE UN GRECO PER SALVARE L'EUROPA !
Giovedì, 11 febbraio
· A LISBONA "IL TRATTAMENTO ATENE". POI TOCCA A NOI
Martedì, 09 febbraio
· UN SALTO NEL PASSATO, OSCURO, PER I BANCHIERI CENTRALI EUROPEI
· LEZIONI DI UNGHERESE
Sabato, 06 febbraio
· L’UNIONE EUROPEA IN CRISI NON E’ PIU’ IL MOSTRO ANARCO-IMPERIALE DI CUI AVEVAMO TIMORE
Venerdì, 05 febbraio
· GRECIA, PENSIONI AL ROGO
Mercoledì, 03 febbraio
· MONTI, LETTA, DRAGHI: MANEGGIONI ATTACCANO IL FUMISTA
Lunedì, 01 febbraio
· QUESTA GENTILE EUROPA EFFEMINATA SAPRA' REAGIRE?
Domenica, 31 gennaio
· IL TTIP E IL TRACOLLO DELL'AGRICOLTURA IN EUROPA

Articoli Vecchi
 

 

Activist Post

Agence Global

AlterNet

American Free Press

AntiWar

Asia Times

Awaken In The Dream

Axis of Logic

Billy Blog

Blackagendareport

Bloomberg

Business Insider

Cepr

Club Orlov

Clusterfuck Nation

Common Dreams

Countercurrents

Counterpunch

Daily Bell

Dandelion Salad

Dissident Voice

Earth Hope Network

Ecomonitor

End of the American Dream

End the Lie

Energy Bulletin

Europe

Chris Floyd

fpif.org

Geopolitics-Geoeconomics

Global Research

Icij.org

Idaho Observer

Information Clearing House

Iraq War

Keep Talking Greece

Killing Hope (William Blum)

Land Destroyer

Lew Rockwell

Media Lens

Moon of Alabama

Mark Morford

Mother Board

The Nation

Natural News

New Eastern Outlook

News Target

Opendemocracy

OpEd News

James Petras

Poor Richard!

Prison Planet

Project Censored

Raw Story

Real Currencies

Red Ice Creations

Rense

Russia Today

Lars Schall

Sott

Speaking Truth To Power

smirkingchimp.com

Sputnik news

Strategic Culture

Matt Taibbi

Taki's Mag

Webster Tarpley

Telegraph Blogs

Testosteronepit

Theautomaticearth

Thirteen Monkey

Tom Dispatch

Truth-out

Truth Seeker

21st Century Wire

Uruknet

Washington's Blog

wearechange.org

What's Left? (Stephen Gowans)

Who What Why

Xymphora

Zero Hedge

 

 

Acrimed

A l'Econtre

Alterinfo

Article 11

Basta!

Gilles Bonafi

Cadtm

Silvia Cattori

Michel Collon

Contretemps

Le Courrier

Dedefensa

Diploweb

Egaliteetreconciliation

Globalepresse

Greek Crisis

Infoguerre

L'Humanité

Marianne-en-ligne

Metropolitiques

Mondialisation.ca

Blog Monde Diplomatique

panamza.com

Pambazuka

Questions Critiques

Reflets

Reporterre

Réseau Voltaire

Rezo

Terrains de Luttes

 


 
  La redazione non esercita un filtro sui commenti dei lettori. Precisa che gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori degli stessi e che in nessun caso comedonchisciotte.org potrà essere considerato responsabile per commenti lesivi dei diritti di terzi. La redazione informa che verranno immediatamente rimossi:

- messaggi non concernenti il tema dell'articolo
- messaggi offensivi nei confronti di chiunque
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisca una violazione delle leggi vigenti (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)


Cookies: il sito utilizza un numero ridotto di cookies, di cui nessuno usato per tracciare l'utente. QUI i dettagli

Disclaimer A meno di segnalazione per articoli con diritti riservati, il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Il sito non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità.

Il logo del sito (adattato da xkcd.com) è rilasciato con licenza creative commons.