Welcome to ComeDonChisciotte
 
 

  USER PANEL

. Home
. Archivio per Data
. Cerca
. Il Forum
. Il Tuo Profilo
.
Messaggi Privati
. Pubblica
. Segnala Questo Sito
 

 

GLI ARTICOLI POSTATI NEL FORUM

entra nei forum

. Notizie dal mondo

. Notizie dall'Italia

. Opinioni

. Segnalazioni

. Cinema

. Libri

 

  FORUM: ULTIMI ARTICOLI


 Come alcalinizzare il proprio corpo
 Fusione Fredda: Da Fleischmann e Pons a Giuliano Preparata
 Ukraine: No winners, only losers
 Lezione di omosessualità Ecco il materiale porno dist
 Chi si taglia il " pisello ": e sti cazzi !!!
 Tremonti: Cancelliamo l'Europa dalla Costituzione
 La guerra del governo Renzi contro poveri e precari
 La lettera di Padoan, e la risposta della Commissione
 Spot contro le scie tossiche al cinema
 Cosa c’entra Dell’Utri con le nomine?
 Multinazionali e immigrazione: quando l’accoglienza è
 Def di Rehnzi bocciato da Bankitalia, Istat e Corte Conti
 Eni. Cane azzoppato
 adesso - Vladimir Putin: LIVE VIDEO
 DiegoGarcia:base segreta della CIA in collaborazione con GB

ComeDonChisciotte Forums

 

  UTENTI

Benvenuto, anonimo
Nickname
Password
(Registrare)
Iscrizione:
più tardi: Peppe_84
News di oggi: 0
News di ieri: 1
Complessivo: 7856

Persone Online:
Visitatori: 259
Iscritti: 3
Totale: 262

Online ora:
01 : albsorio
02 : joko
03 : Tao
 

 

La netiquette di ComeDonChisciotte: alcune norme minime per la convivenza e il dialogo costruttivo nel sito





UNA PRESENTAZIONE DI TRUMAN BURBANK
 

  LETTURE SEGNALATE

Libertà e Giustizia: Verso la svolta autoritaria

Marco Mamone Capria - Vivisezione: un po' di chiarezza sul dibattito in corso

Perché nessuno stato ha il Credito pubblico?

GZ - Più Moneta Creano più ti Dicono che non ci Sono Soldi

Il Sussidiario - Una nuova mega-bolla finanziaria ci darà la ripresa

Antonio Camuso - Kabul: stragi di piloti e guerre tra contractor

Rigamo - La notte dei Ganzer viventi

Marco Mamone Capria - La scienza in una società democratica

Giulio Sapelli - Col potere ai professori venne l’inverno della nostra civiltà

Bagnai - Crisi finanziaria e governo dell'economia

Masneri - Il debito pubblico è il miglior amico di Monti

Petras - Verso dittature tecnocratiche

Zibordi - Come funziona veramente l'economia, e la crisi italiana

 

 

Alfabeta2

Animal Station

Appello al Popolo

ArruotaLibera

Alberto Bagnai

Carlo Bertani

Bye Bye Uncle Sam

Cado In Piedi

Campo Antimperialista

Franco Cardini

Carmilla Online

Marco Cedolin

Civium Libertas

Clarissa

Cloroalclero

Cobraf

COMIDAD

Conflitti e Strategie

Da Dietro Il Sipario

Decrescita Felice

Democratic Nutrition

Doppio Cieco

Eddyburg

Eurasia

Free Animals

Geopolitica

Geopoliticamente

Giornale del Ribelle

Fulvio Grimaldi

Iceberg Finanza

Io Non Sto Con Oriana

Karlmarxplatz

Kelebleker

Libre Idee

Loop on Line

Domenico Losurdo

Mainstream

Antonio Mazzeo

Megachip

Nazione Indiana

Nena News

L’Orizzonte degli Eventi

Eugenio Orso

Palestina Libera!

I Quaderni di Truman

Rinascita

Rischio Calcolato

Salamelik

Selvas

Senza Soste

Sinistra In Rete

Sollevazione

Tlaxcala

Veganzetta

La Voce delle Voci

La Voce del Ribelle

Voci Dalla Strada

Voci Dall'Estero

 

 





 

 

Alainet.org

Argenpress

Cubadebate

Daniel Estulin

Gara

Percy Francisco Godoy

InSurGente

La Haine

Kaos en la Red

La Jornada

Alberto Montero

Vicenç Navarro

Nueva Tribuna

Pagina/12

Rebelion

Sinpermiso

Adrian Salbuchi

Sur y Sur

Tercera Informacion

Visiones Alternativas

Rodolfo Walsh

 

 
  comedonchisciotte :: Leggi il Topic - Petraeus, Bengasi e l'Obamagate
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Petraeus, Bengasi e l'Obamagate

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Notizie dal mondo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Tao
Newbie
Newbie


Registrato: Jul 29, 2005
Messaggi: 28793

MessaggioInviato: Sab Nov 24, 2012 8:00 am    Oggetto: Petraeus, Bengasi e l'Obamagate Rispondi citando

La deposizione del generale David Petraeus nell'audizione a porte chiuse di fronte alle commissioni riunite di Camera e Senato il 16 novembre potrebbe far cadere la presidenza Obama a poche settimane di distanza dalla vittoria del presidente uscente sullo sfidante repubblicano Mitt Romney. Come ha commentato Lyndon LaRouche, Obama è entrato in "una modalità di uscita alla Richard Nixon".

Il gen. Petraeus testimoniava come direttore della CIA al tempo dell'attacco alla missione USA a Bengasi l'11 settembre scorso, prima di rassegnare a sorpresa le dimissioni il 9 novembre, tre giorni dopo le elezioni USA. Secondo il parlamentare Peter King, che ha partecipato alle audizioni, Petraeus ha riferito che la CIA sapeva fin dall'inizio che si trattava di un attacco terroristico condotto da un gruppo affiliato ad Al Qaeda, Ansar al-Sharia. Inoltre, sempre secondo King, Petraeus ha rivelato che un rapporto preparato dalla CIA per la Casa Bianca alcuni giorni dopo è stato annacquato e i riferimenti ad Al Qaeda e Ansar al-Sharia sono stati tolti.

Petraeus ha dichiarato di non sapere chi ha tolto i riferimenti espliciti, ma ha confermato che la scaletta usata sia dall'ambasciatrice all'ONU Susan Rice che dal Presidente Obama era fondamentalmente diversa da quella fornita dalla CIA.

Il 16 settembre, cinque giorni dopo l'attacco a Bengasi, la Rice si fece intervistare da cinque canali televisivi nazionali per sostenere che l'attacco era una rivolta spontanea scatenata da un video semisconosciuto che calunniava il Profeta Maometto. Successivamente anche il Presidente Obama è apparso in televisione e all'Assemblea Generale dell'ONU ripetendo la stessa falsa storia.

I repubblicani al Congresso esigono una piena spiegazione delle menzogne. Nel corso della campagna elettorale, Obama aveva costruito sull'uccisione di Osama Bin Laden la figura di Comandante in capo che aveva sbaragliato Al Qaeda. L'attacco di Bengasi dimostrava chiaramente che ciò non era vero.

La Casa Bianca ora è sotto pressione per fornire una spiegazione chiara di ciò che il Presidente sapeva prima, durante e dopo l'attacco dell'11 settembre. Il Dipartimento di Stato, la CIA e il Pentagono hanno tutti ricostruito precisamente i tempi di quando e che cosa hanno saputo e come hanno reagito il giorno dell'attacco. Ma finora, il Presidente e i suoi principali aiutanti alla Casa Bianca sono rimasti silenziosi.

Dalle centinaia di pagine di documenti rilasciati dal Dipartimento di Stato è ormai chiaro che l'amministrazione Obama sapeva in anticipo di mesi che la situazione di sicurezza a Bengasi non era sotto controllo. L'ambasciatore Stevens aveva inviato almeno due promemoria a Washington in cui chiedeva il rafforzamento della sicurezza a Tripoli e Bengasi, ma era avvenuto il contrario, e cioè la sicurezza era peggiorata.

Un gruppo di repubblicani guidato dal senatore John McCain ha chiesto che il Presidente e la Rice forniscano un rendiconto completo di come abbiano finito col mentire al popolo americano. Alla riapertura del Congresso dopo le ferie del Ringraziamento, il 27 novembre, ci sarà la richiesta di una commissione speciale di inchiesta su ogni aspetto dell'affare Bengasi. Questo potrebbe essere il momento del Watergate per il Presidente.


Fonte: www.movisol.org
23.11.2012
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Notizie dal mondo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
 
 

Forums ©

 
  La redazione non esercita un filtro sui commenti dei lettori. Precisa che gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori degli stessi e che in nessun caso comedonchisciotte.org potrà essere considerato responsabile per commenti lesivi dei diritti di terzi. La redazione informa che verranno immediatamente rimossi:

- messaggi non concernenti il tema dell'articolo
- messaggi offensivi nei confronti di chiunque
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisca una violazione delle leggi vigenti (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)




Disclaimer A meno di avvisi di particolari (articoli con diritti riservati) il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità.

Il logo del sito (adattato da xkcd.com) è rilasciato con licenza creative commons.