Welcome to ComeDonChisciotte
 
 

  USER PANEL

. Home
. Archivio per Data
. Cerca
. Il Forum
. Il Tuo Profilo
.
Messaggi Privati
. Pubblica
. Segnala Questo Sito
 

 

GLI ARTICOLI POSTATI NEL FORUM

entra nei forum

. Notizie dal mondo

. Notizie dall'Italia

. Opinioni

. Segnalazioni

. Cinema

. Libri

 

  FORUM: ULTIMI ARTICOLI


 Isis in un video: “Abbiamo preso noi le armi Usa"
 Draghi: in Europa non c'è deflazione
 Gender: Le nuove frontiere della sovversione
 Il tramonto della democrazia costituzionale
 I peggiori auspici si stanno concretizzando
 Ncd, Rosanna Scopelliti chiede la testa di Quagliariello
 Ebola: di che si tratta veramente?Riflessione a tutto campo
 UN piccolo ciarlatano
 Canada sotto attacco: sparatoria in Parlamento
 Fiumicino-Frutti avvelenati di ignoranza e di Grillo-Lega
 TI: dumping salariale dei macellai
 TI - Poggi: detesto questa sinistra
 bonus bebè si stringe, 20% andrà a stranieri
 ISIS: pallets standard NATO e le prese per il culo
 Renzi fa dietrofront anche a Torino

ComeDonChisciotte Forums

 

  UTENTI

Benvenuto, anonimo
Nickname
Password
(Registrare)
Iscrizione:
più tardi: ellepi
News di oggi: 1
News di ieri: 3
Complessivo: 8097

Persone Online:
Visitatori: 1074
Iscritti: 22
Totale: 1096

Online ora:
01 : nettuno
02 : madelmo
03 : ilcomplottista
04 : Truman
05 : giovina
06 : catzufelics
07 : Ercole
08 : moirabo
09 : consulfin
10: polidoro
11: clack
12: antsr
13: eresiarca
14: Lynx
15: ellepi
16: Marilouise
17: radisol
18: Rebel69
19: cardisem
20: Rosanna
21: anonimoak77
22: DomaniSera
 

 

La netiquette di ComeDonChisciotte: alcune norme minime per la convivenza e il dialogo costruttivo nel sito





UNA PRESENTAZIONE DI TRUMAN BURBANK
 

  LETTURE SEGNALATE

Crocifissioni riprese dallo smartphone. Antropologia politica di Isis

Cassazione a Napolitano: tornare subito al voto

Libertà e Giustizia: Verso la svolta autoritaria

Marco Mamone Capria - Vivisezione: un po' di chiarezza sul dibattito in corso

Perché nessuno stato ha il Credito pubblico?

GZ - Più Moneta Creano più ti Dicono che non ci Sono Soldi

Il Sussidiario - Una nuova mega-bolla finanziaria ci darà la ripresa

Antonio Camuso - Kabul: stragi di piloti e guerre tra contractor

Rigamo - La notte dei Ganzer viventi

Marco Mamone Capria - La scienza in una società democratica

Giulio Sapelli - Col potere ai professori venne l’inverno della nostra civiltà

Bagnai - Crisi finanziaria e governo dell'economia

Petras - Verso dittature tecnocratiche

 

 

Alfabeta2

andreacarancini.blogspot.it

Animal Station

Appello al Popolo

ArruotaLibera

Alberto Bagnai

Carlo Bertani

Bye Bye Uncle Sam

Cado In Piedi

Campo Antimperialista

Franco Cardini

Carmilla Online

Marco Cedolin

Civium Libertas

Clarissa

Cloroalclero

Cobraf

COMIDAD

Conflitti e Strategie

Da Dietro Il Sipario

Decrescita Felice

Democratic Nutrition

Doppio Cieco

Eddyburg

Eurasia

Free Animals

Geopolitica

Geopoliticamente

Giornale del Ribelle

Fulvio Grimaldi

Iceberg Finanza

Io Non Sto Con Oriana

Karlmarxplatz

Kelebleker

Libre Idee

Loop on Line

Domenico Losurdo

Mainstream

Antonio Mazzeo

Megachip

Nazione Indiana

Nena News

Nogeoingegneria.com

L’Orizzonte degli Eventi

Eugenio Orso

Palestina Libera!

I Quaderni di Truman

Rinascita

Rischio Calcolato

Salamelik

Selvas

Senza Soste

Sinistra In Rete

Sollevazione

Tlaxcala

Veganzetta

La Voce delle Voci

La Voce del Ribelle

Voci Dalla Strada

Voci Dall'Estero

 

 

fratelli

fini



 

 

Alainet.org

Argenpress

Cubadebate

Daniel Estulin

Gara

Percy Francisco Godoy

InSurGente

La Haine

Kaos en la Red

La Jornada

Alberto Montero

Vicenç Navarro

Nueva Tribuna

Pagina/12

Rebelion

Sinpermiso

Adrian Salbuchi

Sur y Sur

Tercera Informacion

Visiones Alternativas

Rodolfo Walsh

 

 
  comedonchisciotte :: Leggi il Topic - Ingroia candidato premier,il sogno del quarto polo
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Ingroia candidato premier,il sogno del quarto polo

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Notizie dall'Italia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
marcopa
Newbie
Newbie


Registrato: Nov 18, 2009
Messaggi: 5107

MessaggioInviato: Sab Nov 24, 2012 12:16 am    Oggetto: Ingroia candidato premier,il sogno del quarto polo Rispondi citando

Ingroia candidato premier, il sogno del “quarto polo” di Gallino e Ginsborg
di Cosimo Rossi

Né col centrosinistra né con Beppe Grillo. Ormai non è più un proposito ma una realtà il quarto polo che si dichiara “alternativo agli attuali schieramenti” e annuncia per le elezioni politiche del 2013 “una lista di cittadinanza politica, radicalmente democratica, alternativa al governo Monti, alle politiche liberiste che lo caratterizzano e alle forze che lo sostengono”.

E’ sempre più in direzione di questa quarta sponda che vanno convogliando appelli e annunci di iniziativa animati da aree intellettuali, associazionismo, sindaci, movimenti della società civile che vedono sempre più nel magistrato antimafia Antonio Ingroia la candidatura alla premiership reputata in grado di contendere consensi tanto al centrosinistra che al fenomeno delle 5 stelle.

Per quanto il diretto interessato si schermisca affermando che “se si tratta di intenzioni veritiere ringrazio i promotori per l’apprezzamento nei miei confronti, ma io al momento mi trovo in Guatemala e contento di quel che sto facendo”. Anche se solo due settimane fa proprio il suo nome era già stato prospettato a mezzo stampa sempre come papabile candidato premier di un “polo giustizialista” che abbracciasse da Grillo a Di Pietro. “Ipotesi giornalistiche davvero ancor più che fantasiose – le boccia Ingroia dal Guatemala – Se non altro in quanto sono state smentite in prima persona dagli stessi Beppe Grillo e Antonio Di Pietro. Non mi pare, per altro, che dal movimento 5 stelle possano venire proposte politiche tali da potermi riguardare”.

Ormai è questione di giorni perché venga formalizzata la nascita del quarto polo. Si tratta di un percorso che ha preso le mosse sin dalla primavera scorsa con la nascita di Alba (Alleanza lavoro beni comuni ambiente) per iniziativa di personalità come Luciano Gallino, Paul Ginsbourg, Marco Revelli. I medesimi che si sono poi resi promotori dell’appello “Cambiare si può!”, lanciato lo scorso 5 novembre con un paio di migliaia di adesioni (tra cui Livio Pepino, Tonino Perna, Moni Ovadia, Sabina Guzzanti, Oliviero Beha, Gianni Rinaldini, Riccardo Petrella…).

Adesso le strade si riunificano per arrivare alla formalizzazione del nuovo schieramento tra l’assemblea nazionale di “Cambiare si può!” del primo dicembre al teatro Vittoria di Roma e la presentazione dei primi candidati delle liste arancioni da parte di De Magistris una decina di giorni dopo sempre a a Roma. Lo stesso sindaco di Napoli parteciperà all’assemblea del Vittoria. E il caso vuole che proprio a il 30 di novembre Ingroia sia a Roma per presentare il suo nuovo libro e che quindi sarà anch’egli presente all’assemblea e accolto probabilmente da un’ovazione intesa a fargli rompere ogni indugio. D’altronde l’ex procuratore aggiunto di Palermo considera l’appello di “Cambiare si può!” una “iniziativa importante e persino necessaria”. Secondo Ingroia, infatti, “occorre davvero un’iniezione di società civile che si proponga di realizzare un rinnovamento della politica e un cambiamento del paese, ma c’è effettivamente bisogno che, oltre a criticare il sistema politico, la società civile decida di assumere responsabilità in prima persona”. Il Mattino di Napoli scrive oggi che Ingroia è “vicinissimo al sì o almeno in pole position per la candidatura” in arancione con De Magistris.

Per arrivare a formalizzare una candidatura alla leadership del quarto polo, però, occorrerà che prima si risolvano le primarie del Pd fino anche all’eventuale ballottaggio e soprattutto che il parlamento trovi o meno un’intesa sulla riforma della legge elettorale, che sono due variabili ancora dirimenti. Nessuna delle ipotesi, però, è tale da poter far recedere dal proposito di costruire il nuovo schieramento e di portarlo in lizza alle elezioni del 2013.

Nel caso, infatti, che alla fine fosse Renzi a prevalere su Bersani nelle primarie del centrosinistra i promotori del quarto polo vedrebbero solo rafforzate le proprie argomentazioni critiche nei confronti della politica del Pd. D’altronde, se fino a ieri l’attenzione era catalizzata dal “teatrino delle primarie” in tv, secondo Gallino, Revelli & Co. della settimana scorso in tutta Europa “hanno portato all’attenzione anche in Italia il paese reale” soffocato dalle politiche di compatibilità europea del governo tecnico. Sulla base di ciò si escludono margini di ricomposizione no solo con Bersani e il Pd, che hanno adottato le politiche economiche del governo Monti, ma anche con Sel e Vendola, che concorrendo alle primarie si sono collocati in una posizione di “subalternità” rispetto al Pd.

Stante il porcellum la soglia del 4 per cento è ritenuta accessibile dai fautori del quarto polo. Prospettiva, questa, che potrebbe suscitare l’interesse di Prc e anche Idv, nel caso che quest’ultima non rientri nell’orbita del Pd attraverso un passo indietro di Di Pietro per candidarsi in Molise. A patto che sia chiaro, avverte Ginsborg “che stavolta siamo noi, siamo nuovi e abbiamo le nostre idee”. Che tradotto nelle regole enunciate da Guido Viale significa niente ex in lista: “Chi è stato dirigente dei partiti non uno ma due passi indietro”. Identica regola pronunciata da De Magistris e che esclude margini di ricomposizione con transfughi vecchi e nuovi dell’Idv; tipo Donadi e Formisano, che infatti lavorano insieme a tutti gli altri cespugli (socialisti, verdi, Api) cercando di trovare una formula di galleggiamento.

Anche nel caso in cui la legge venga modificata son l’introduzione della soglia al 40 per cento per ottenere il premio (oltre allo sbarramento al 5% e un premietto dell’8 al primo partito se nessuno raggiunge la soglia) i promotori del quarto polo non temono la concorrenza degli appelli al voto utile. E anzi si fregano le mani nella prospettiva di diventare proprio loro “la forza parlamentare determinante per consentire al centrosinistra di avere la maggioranza”, come rivela il vicesindaco di Napoli Tommaso Sodano augurandosi che a quel punto “si possano riaprire i giochi delle alleanze” per entrare in maggioranza.

Sebbene occorra dire che dentro il Pd in questa eventualità si prospetta piuttosto di aprire la maggioranza ai centristi attraverso l’elezione di Monti al Quirinale: uno schema che sarebbe ritenuto una cambiale a favore della solidità e la continuità del governo anche agli occhi degli osservatori e i poteri internazionali. Ne farebbero le spese immediate, magari per riportare Casini sulla scranno più alto di una camera, gli alleati di sinistra che hanno aiutato il Pd a vincere le elezioni, a parti invertite ma con esito analogo a quanto avvenne con la promessa di far rientrare la sinistra del Prc nel governo D’Alema attraverso l’elezione di Prodi al Quirinale. Ma a sinistra in fondo ci avranno fatto l’abitudine.

da www.ilfattoquotidiano.it
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Notizie dall'Italia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
 
 

Forums ©

 
  La redazione non esercita un filtro sui commenti dei lettori. Precisa che gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori degli stessi e che in nessun caso comedonchisciotte.org potrà essere considerato responsabile per commenti lesivi dei diritti di terzi. La redazione informa che verranno immediatamente rimossi:

- messaggi non concernenti il tema dell'articolo
- messaggi offensivi nei confronti di chiunque
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisca una violazione delle leggi vigenti (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)




Disclaimer A meno di avvisi di particolari (articoli con diritti riservati) il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità.

Il logo del sito (adattato da xkcd.com) è rilasciato con licenza creative commons.