Welcome to ComeDonChisciotte
 
 

  USER PANEL

. Home
. Archivio per Data
. Cerca
. Il Forum
. Il Tuo Profilo
.
Messaggi Privati
. Pubblica
. Segnala Questo Sito
 

 

GLI ARTICOLI POSTATI NEL FORUM

entra nei forum

. Notizie dal mondo

. Notizie dall'Italia

. Opinioni

. Segnalazioni

. Cinema

. Libri

 

  FORUM: ULTIMI ARTICOLI


 Berlusconi:Dobbiamo riscrivere tutti i trattati europei
 Disobbedienza Civile, unico metodo di lotta?
 Chemtrails chronicle
 Raccolta di libri esoterici e di conoscenza.
 Demagogia papale
 Europee,calcio.Emergency e cantanti spot x Renzi.Leggete...
 L' umanità "nuda" nella macchina del m
 L' invenzione del gossip.
 Violento terremoto in Papua Nuova Guinea! Rischio Tsunami...
 America prossima ventura (ed Europa in coda)
 Erri De Luca rinviato a giudizio ...
 Londra e UE cospirano per lasciare l'Europa al buio
 Siria. Suora: jihadisti crocifiggono i cristiani e giocano
 Chisa - Russia, i giovani e il risveglio nazionale
 Tra “stato di paralisi” e “concentrica pressione”

ComeDonChisciotte Forums

 

  UTENTI

Benvenuto, anonimo
Nickname
Password
(Registrare)
Iscrizione:
più tardi: natascia
News di oggi: 0
News di ieri: 1
Complessivo: 7859

Persone Online:
Visitatori: 240
Iscritti: 3
Totale: 243

Online ora:
01 : Gil_Grissom
02 : enzosabe
03 : albsorio
 

 

La netiquette di ComeDonChisciotte: alcune norme minime per la convivenza e il dialogo costruttivo nel sito





UNA PRESENTAZIONE DI TRUMAN BURBANK
 

  LETTURE SEGNALATE

Libertà e Giustizia: Verso la svolta autoritaria

Marco Mamone Capria - Vivisezione: un po' di chiarezza sul dibattito in corso

Perché nessuno stato ha il Credito pubblico?

GZ - Più Moneta Creano più ti Dicono che non ci Sono Soldi

Il Sussidiario - Una nuova mega-bolla finanziaria ci darà la ripresa

Antonio Camuso - Kabul: stragi di piloti e guerre tra contractor

Rigamo - La notte dei Ganzer viventi

Marco Mamone Capria - La scienza in una società democratica

Giulio Sapelli - Col potere ai professori venne l’inverno della nostra civiltà

Bagnai - Crisi finanziaria e governo dell'economia

Masneri - Il debito pubblico è il miglior amico di Monti

Petras - Verso dittature tecnocratiche

Zibordi - Come funziona veramente l'economia, e la crisi italiana

 

 

Alfabeta2

Animal Station

Appello al Popolo

ArruotaLibera

Alberto Bagnai

Carlo Bertani

Bye Bye Uncle Sam

Cado In Piedi

Campo Antimperialista

Franco Cardini

Carmilla Online

Marco Cedolin

Civium Libertas

Clarissa

Cloroalclero

Cobraf

COMIDAD

Conflitti e Strategie

Da Dietro Il Sipario

Decrescita Felice

Democratic Nutrition

Doppio Cieco

Eddyburg

Eurasia

Free Animals

Geopolitica

Geopoliticamente

Giornale del Ribelle

Fulvio Grimaldi

Iceberg Finanza

Io Non Sto Con Oriana

Karlmarxplatz

Kelebleker

Libre Idee

Loop on Line

Domenico Losurdo

Mainstream

Antonio Mazzeo

Megachip

Nazione Indiana

Nena News

L’Orizzonte degli Eventi

Eugenio Orso

Palestina Libera!

I Quaderni di Truman

Rinascita

Rischio Calcolato

Salamelik

Selvas

Senza Soste

Sinistra In Rete

Sollevazione

Tlaxcala

Veganzetta

La Voce delle Voci

La Voce del Ribelle

Voci Dalla Strada

Voci Dall'Estero

 

 





 

 

Alainet.org

Argenpress

Cubadebate

Daniel Estulin

Gara

Percy Francisco Godoy

InSurGente

La Haine

Kaos en la Red

La Jornada

Alberto Montero

Vicenç Navarro

Nueva Tribuna

Pagina/12

Rebelion

Sinpermiso

Adrian Salbuchi

Sur y Sur

Tercera Informacion

Visiones Alternativas

Rodolfo Walsh

 

 
  comedonchisciotte :: Leggi il Topic - Buco Sanità Piemonte: crack in vista?
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Buco Sanità Piemonte: crack in vista?

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Notizie dall'Italia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Sven
Newbie
Newbie


Registrato: Mar 25, 2006
Messaggi: 65

MessaggioInviato: Ven Nov 23, 2012 8:44 pm    Oggetto: Buco Sanità Piemonte: crack in vista? Rispondi citando

Per motivi da chiarire (ma ricordiamo gli arresti di inizio 2012 che hanno coinvolto anche l'assessore regionale (indagato)..c'entrano qualcosa?) il Piemonte versa in una condizione finanziaria assai critica.
Nel settore sanità il Piemonte sembrerebbe non fare invidia a Sicilia, Campania & soci.

Il 25 Ottobre un consigliere regionale del Movimento 5 Stelle segnalava sul blog di Grillo che "L'assessore alla Sanità piemontese Paolo Monferino ha dichiarato che la Regione Piemonte è tecnicamente fallita a causa del debito consolidato che sfiora i 10 miliardi di euro".

Ecco una notizia di oggi tratta direttamente da una edizione locale de LA STAMPA:

http://edizioni.lastampa.it/cuneo/articolo/lstp/25292/

CUNEO
23.11.2012 - IL CASO

"Allarme dell'Anpas: l'Asl non rimborsa, rischio stop per le ambulanze nella Granda"

Lettera al governatore Cota, a prefetto di Cuneo e responsabile dell'emergenza 118 p. s.

A inizio settimana avevano dato l'allarme, annunciando: "L'Asl Cn1 è in arretrato con i pagamenti dei rimborsi alle pubbliche assistenze. Le banche non ci coprono più, non riusciremo a comprare il carburante per i mezzi e a garantirne la manutenzione. A rischio c'è il servizio delle ambulanze e del 118 nella Granda". Così l'Anpas. Il presidente regionale Bonizzoli ora ha inviato una lettera al governatore Cota, al prefetto di Cuneo Impresa, al responsabile della maxi emergenza 118 Raviolo. Ribadendo la forte preoccupazione: nel Cuneese "manca" oltre un milione e mezzo di euro.

_________________________________________________________
Qui una smentita di qualche giorno fa, nella quale però c'è qualcosa che somiglia a una mezza ammissione:

http://www.targatocn.it/2012/11/21/leggi-notizia/argomenti/salute-e-benessere/articolo/situazione-finanziaria-asl-cn-1-non-facile-ma-sotto-controllo.html#.UK_Qjmfa8ew


SITUAZIONE FINANZIARIA ASL CN1: NON FACILE MA SOTTO CONTROLLO

Il direttore generale Bonelli "Non abbiamo ad oggi comunicazioni che possano giustificare dubbi sul fatto che nel prossimo futuro possano essere messi a rischio gli stipendi"

In questi giorni gli alert lanciati negli uffici pubblici su difficoltà a garantire pagamenti di stipendi e relativi contributi sono tra i discorsi più frequenti. Il motivo è dovuto a sistuazioni di reale difficoltà (vedi casi comunità montane e parchi) ed anche ad un esasperante allarmismo. Nel settore sanitario poi la paventata sopressione dell'Aress (Agenzia Regionale Servizi Sanitari) da parte della Regione pare un altro segnale forte del momento di crisi finanziaria che vive la sanità

Il direttore generale dell'Asl Cn 1 Gianni Bonelli ha rassicurato " La situazione finanziaria dell'Asl Cn 1 e' particolarmente difficile ma è' per altro molto simile a quella delle altre aziende sanitarie. Nonostante ciò le erogazioni di cassa regionali sono state fino ad ora sufficienti a garantire il regolare pagamento degli emolumenti. Non abbiamo ad oggi comunicazioni che possano giustificare dubbi sul fatto che nel prossimo futuro tale regolarità possa essere messa a rischio. Purtroppo le disponibilità attuali non ci consentono invece di fare previsioni a breve migliorative rispetto alla situazione degli altri pagamenti. In considerazione delle funzioni espletate, la soppressione dell'ARESS non prevedo che possa avere ricadute immediate sul cuneese. "

G.C
__________________________________________________________


Torna in cima
Profilo Messaggio privato
grillone
Newbie
Newbie


Registrato: Apr 07, 2010
Messaggi: 741

MessaggioInviato: Dom Nov 25, 2012 9:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

le regioni italiane sono tutte messe male! se anche non sono al crack, ci vanno comunque vicine
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Notizie dall'Italia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
 
 

Forums ©

 
  La redazione non esercita un filtro sui commenti dei lettori. Precisa che gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori degli stessi e che in nessun caso comedonchisciotte.org potrà essere considerato responsabile per commenti lesivi dei diritti di terzi. La redazione informa che verranno immediatamente rimossi:

- messaggi non concernenti il tema dell'articolo
- messaggi offensivi nei confronti di chiunque
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisca una violazione delle leggi vigenti (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)




Disclaimer A meno di avvisi di particolari (articoli con diritti riservati) il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità.

Il logo del sito (adattato da xkcd.com) è rilasciato con licenza creative commons.