Welcome to ComeDonChisciotte
 
 

  USER PANEL

. Home
. Archivio per Data
. Cerca
. Il Forum
. Il Tuo Profilo
.
Messaggi Privati
. Pubblica
. Segnala Questo Sito
 

 

GLI ARTICOLI POSTATI NEL FORUM

entra nei forum

. Notizie dal mondo

. Notizie dall'Italia

. Opinioni

. Segnalazioni

. Cinema

. Libri

 

  FORUM: ULTIMI ARTICOLI


 stop cantiere ferrovia Stabio-Arcisate
 Mineo: euro è democrazia, welfare e libertà
 Diego Fusaro - Art. 18, il capitale e le sue orge
 Landini regala il TFR dei lavoratori al governo ed al FMI
 Rinaldi: Francia che sfora? adesso salterà l’euro
 Isis, #notinmyname:il coraggio di dire NO alla manipolazione
 Fuga di aziende in Austria? O manipolazioni mediatiche...
 Sorelle terribili
 Orrore nel Donbass, fosse comuni e traffico di organi
 Isis, il cosiddetto Stato Islamico
 Alfano: DeMagistris sarà sospeso
 Rossi: 60a del CERN
 Gli USA esportatori di greggio?Consumano 20,producono 10....
 Tragedia incombe sul mondo
 piano sulla mobilita' transfrontaliera

ComeDonChisciotte Forums

 

  UTENTI

Benvenuto, anonimo
Nickname
Password
(Registrare)
Iscrizione:
più tardi: kefos93
News di oggi: 0
News di ieri: 1
Complessivo: 8054

Persone Online:
Visitatori: 403
Iscritti: 8
Totale: 411

Online ora:
01 : earth
02 : vocenellanotte
03 : yago
04 : Fedeledellacroce
05 : Salvathor
06 : firenze137
07 : jorge
08 : madelmo
 

 

La netiquette di ComeDonChisciotte: alcune norme minime per la convivenza e il dialogo costruttivo nel sito





UNA PRESENTAZIONE DI TRUMAN BURBANK
 

  LETTURE SEGNALATE

Crocifissioni riprese dallo smartphone. Antropologia politica di Isis

Cassazione a Napolitano: tornare subito al voto

Libertà e Giustizia: Verso la svolta autoritaria

Marco Mamone Capria - Vivisezione: un po' di chiarezza sul dibattito in corso

Perché nessuno stato ha il Credito pubblico?

GZ - Più Moneta Creano più ti Dicono che non ci Sono Soldi

Il Sussidiario - Una nuova mega-bolla finanziaria ci darà la ripresa

Antonio Camuso - Kabul: stragi di piloti e guerre tra contractor

Rigamo - La notte dei Ganzer viventi

Marco Mamone Capria - La scienza in una società democratica

Giulio Sapelli - Col potere ai professori venne l’inverno della nostra civiltà

Bagnai - Crisi finanziaria e governo dell'economia

Petras - Verso dittature tecnocratiche

 

 

Alfabeta2

andreacarancini.blogspot.it

Animal Station

Appello al Popolo

ArruotaLibera

Alberto Bagnai

Carlo Bertani

Bye Bye Uncle Sam

Cado In Piedi

Campo Antimperialista

Franco Cardini

Carmilla Online

Marco Cedolin

Civium Libertas

Clarissa

Cloroalclero

Cobraf

COMIDAD

Conflitti e Strategie

Da Dietro Il Sipario

Decrescita Felice

Democratic Nutrition

Doppio Cieco

Eddyburg

Eurasia

Free Animals

Geopolitica

Geopoliticamente

Giornale del Ribelle

Fulvio Grimaldi

Iceberg Finanza

Io Non Sto Con Oriana

Karlmarxplatz

Kelebleker

Libre Idee

Loop on Line

Domenico Losurdo

Mainstream

Antonio Mazzeo

Megachip

Nazione Indiana

Nena News

Nogeoingegneria.com

L’Orizzonte degli Eventi

Eugenio Orso

Palestina Libera!

I Quaderni di Truman

Rinascita

Rischio Calcolato

Salamelik

Selvas

Senza Soste

Sinistra In Rete

Sollevazione

Tlaxcala

Veganzetta

La Voce delle Voci

La Voce del Ribelle

Voci Dalla Strada

Voci Dall'Estero

 

 

fratelli

fini



 

 

Alainet.org

Argenpress

Cubadebate

Daniel Estulin

Gara

Percy Francisco Godoy

InSurGente

La Haine

Kaos en la Red

La Jornada

Alberto Montero

Vicenç Navarro

Nueva Tribuna

Pagina/12

Rebelion

Sinpermiso

Adrian Salbuchi

Sur y Sur

Tercera Informacion

Visiones Alternativas

Rodolfo Walsh

 

 
  comedonchisciotte :: Leggi il Topic - Cibo fatto in casa potenzialmente pericoloso
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cibo fatto in casa potenzialmente pericoloso

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Notizie dall'Italia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Eshin
Newbie
Newbie


Registrato: Aug 23, 2010
Messaggi: 1855

MessaggioInviato: Dom Mar 18, 2012 8:38 am    Oggetto: Cibo fatto in casa potenzialmente pericoloso Rispondi citando

In California si cerca di sbloccare un divieto che proibisce di vendere cibo fatto in casa....

Del resto anche da noi, già dieci anni fa non ho potuto far festeggiare mio figlio il suo compleanno nella scuola materna con un dolce fatto da me perché non era garantito – questo in Toscana.
Comuni cittadini sono potenzialmente pericolosi..
Pianopiano ( e nemmeno tanto piano) è avvenuta una trasformazione mentale davvero clamorosa.

http://civileats.com/2012/03/07/cottage-food-laws-selling-food-from-a-home-kitchen/

http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://civileats.com/2012/03/07/cottage-food-laws-selling-food-from-a-home-kitchen/&ei=hY5lT6H-FIag4gTl5t2KCA&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=1&ved=0CDEQ7gEwAA&prev=/search%3Fq%3Dhttp://civileats.com/2012/03/07/cottage-food-laws-selling-food-from-a-home-kitchen/%26hl%3Dit%26client%3Dfirefox-a%26hs%3DAfB%26rls%3Dorg.mozilla:it:official%26prmd%3Dimvns
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
dana74
Newbie
Newbie


Registrato: Apr 15, 2009
Messaggi: 13903

MessaggioInviato: Dom Mar 18, 2012 8:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

pazzesco
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Awa
Newbie
Newbie


Registrato: Jan 12, 2012
Messaggi: 143

MessaggioInviato: Lun Mar 19, 2012 11:04 am    Oggetto: Rispondi citando

ma anche da noi è così.

Confermo, che la legge che proibisce il consumo di cibo fatto in casa nelle scuole è in vigore da anni e in tutti i comuni d'Italia.

Restando in argomento cibo, io seguo la campagna di "Genuino clandestino":

"Non vedevo l'ora di uscire dal circuito "industriale" del cibo!
Decine di coltivatori, allevatori, pastori e artigiani si uniscono
nell'attacco alle logiche economiche e alle regole cucite sulle tycoon
dell'agroindustria, per difendere la libera lavorazione dei prodotti e
l'immenso patrimonio di saperi e sapori della terra.
Da questa rete nasce la campagna genuino clandestino, con uomini e donne
da ogni parte d'Italia impegnati in nuove forme di resistenza contadina.
Mentre le norme igienico-sanitarie bandiscono dal mercato migliaia di
piccoli produttori, il consumatore continua a subire, spesso
inconsapevolmente, modelli di produzione del tutto inadeguati a garantire
genuinità ed affidabilità nella grande distribuzione.
Attraverso il lavoro e le voci dei "clandestini", si racconta
l'evolversi di questa campagna semplice nel suo messaggio ma determinata
nelle sue forme, insieme alle implicazioni in materia di alimentazione,
sviluppo economico, sfruttamento del lavoro, salvaguardia dell'ambiente,
accesso alla terra e all'acqua.

http://www.youtube.com/watch?v=OfISJZFmBNQ
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
sandman972
Newbie
Newbie


Registrato: Feb 13, 2010
Messaggi: 458

MessaggioInviato: Lun Mar 19, 2012 2:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Confermo quel che dice Awa, esteso anche ai semilavorati. Mio zio ha un piccolo ristorante da tanti anni, e da buoni emiliani si sono sempre fatti i tortellini in casa, prendendo le materie prime dai contadini del circondario. Da qualche anno è costretto, per dire, a preparare la pasta usando uova liofilizzate (invece di quelle da pollaio) altrimenti passa un brutto quarto d'ora con i controlli igienico-sanitari. Inutile dire quale delle due versioni di pasta era più buona.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tonguessy
Newbie
Newbie


Registrato: Sep 25, 2006
Messaggi: 2365

MessaggioInviato: Lun Mar 19, 2012 3:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

già. Anche le forche caudine del compleanno festeggiato in classe con prodotti industriali (quelli caserecci sono bombe tossiche!) ci tocca sopportare. Ma attenzione! Alla festa per la raccolta dei fondi (per la carta igienica, fotocopiatrice, sapone, detersivi, libri etc..) le mamme possono portare i loro dolci fatti in casa. Follow the money.....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Matt-e-Tatty
Newbie
Newbie


Registrato: Sep 21, 2007
Messaggi: 1236

MessaggioInviato: Lun Mar 19, 2012 3:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

sandman972 ha scritto:
Confermo quel che dice Awa, esteso anche ai semilavorati. Mio zio ha un piccolo ristorante da tanti anni, e da buoni emiliani si sono sempre fatti i tortellini in casa, prendendo le materie prime dai contadini del circondario. Da qualche anno è costretto, per dire, a preparare la pasta usando uova liofilizzate (invece di quelle da pollaio) altrimenti passa un brutto quarto d'ora con i controlli igienico-sanitari. Inutile dire quale delle due versioni di pasta era più buona.


Cusiosità: vale anche per gli agriturismi che in teoria dovrebbero utilizzare i prodotti dell'azienda agricola?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
dana74
Newbie
Newbie


Registrato: Apr 15, 2009
Messaggi: 13903

MessaggioInviato: Lun Mar 19, 2012 3:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

genuino clandestino...fantastici!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Awa
Newbie
Newbie


Registrato: Jan 12, 2012
Messaggi: 143

MessaggioInviato: Lun Mar 19, 2012 4:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

@Matt-e-Tatty Cusiosità: vale anche per gli agriturismi che in teoria dovrebbero utilizzare i prodotti dell'azienda agricola?

Se l'Agriturismo è registrato come azienda agricola certificata, allora può vendere cibo autoprodotto, altrimenti è "genuino clandestino!" Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tonguessy
Newbie
Newbie


Registrato: Sep 25, 2006
Messaggi: 2365

MessaggioInviato: Lun Mar 19, 2012 4:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

Awa ha scritto:
@Matt-e-Tatty Cusiosità: vale anche per gli agriturismi che in teoria dovrebbero utilizzare i prodotti dell'azienda agricola?

Se l'Agriturismo è registrato come azienda agricola certificata, allora può vendere cibo autoprodotto, altrimenti è "genuino clandestino!" Very Happy


Mi ricorda troppo la questione della marcatura CE oppure ISO 9002. Potrei scrivere dei libri al riguardo. Un episodio: La stessa identica apparecchiatura (alimentata a bassa tensione tramite alimentatore tipo telefonino) comprata a Sofia (Bulgaria) dove era progettata costava 1.600€, acquistata a Monaco (Germania) con timbratura CE costava solo 2.600€.
Identiche storie per la ISO 9002.
Fino a ieri pagavano gli utenti di quel mercato, oggi vogliono far pagare tutti indiscriminatamente. Vi suona strano?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Affus
Newbie
Newbie


Registrato: Sep 22, 2005
Messaggi: 2556

MessaggioInviato: Mar Mar 20, 2012 9:53 pm    Oggetto: Ventiquattro miliardi persi nei derivati, di chi è la colpa? Rispondi citando

Ventiquattro miliardi persi nei derivati, di chi è la colpa?



I 31 miliardi di dollari, circa 24 miliardi di euro al cambio attuale, che l’Italia ha perso dal 1994 ad oggi per errate manovre sui prodotti derivati (a tutto vantaggio di un ristretto manipolo di banche estere tra cui primeggia Morgan Stanley) non sono una cifra di poco conto. 24 miliardi di euro equivalgono a più di una delle tante manovre di aggiustamento dei conti pubblici che i governi di Silvio Berlusconi e di Mario Monti hanno propinato al paese nel tentativo di salvarlo da una situazione per molti versi simile a quella di altri paesi europei. Con 24 miliardi di euro si potrebbero ridurre tasse e accise sulla benzina, si potrebbero aumentare gli ammortizzatori sociali, si potrebbero assumere i 10.000 insegnanti precari che stanno sospesi, tanto per restare ai fatti più eclatanti. In questa vicenda sorprende il fatto che poca attenzione sia stata dedicata dai media e dalle forze politiche e sociali a chi dovrebbe assumersi la responsabilità del danno la cui entità riportata da Bloomberg, 24 miliardi di euro, non è stata sino ad oggi smentita. Chi nel lontano 1994 ha preso la decisione di affidarsi ai prodotti derivati, con le più lodevoli intenzioni, speriamo, portandoci ai risultati di cui sopra? Chi in questi 18 anni non ha fatto nulla per uscire da un contratto che si rivelava sempre più un salasso per le finanze nazionali?

Un breve ripasso della recente storia politica può chiarire un quadro che nessuno sembra intenzionato a rendere pubblico. Nel 1994, anno di stipula dell’accordo, i due governi che si alternano non sono certamente guidati da sprovveduti in materia di ingegneria finanziaria e conoscenze. Sino a maggio troviamo ai vertici dell’esecutivo l’ex governatore di Bankitalia Carlo Azeglio Ciampi, mentre il ministero del Tesoro, è guidato da Piero Barucci, banchiere fiorentino. Sotto il suo controllo si trovano l’immensa massa dei Bot e degli altri titoli di Stato che generano il debito pubblico nazionale, nonché il rapporto con la Banca d’Italia per la gestione della lira, ancora in tensione dopo la tempesta dei cambi. Non dimentichiamo infine che nel 1994 alla direzione generale del Tesoro, guidata da Mario Draghi (poi governatore di Bankitalia e quindi di BCE), troviamo l’attuale vice ministro delle finanze Vittorio Grilli, in qualità di capo della commissione per le analisi finanziarie e le privatizzazioni. Insomma, governo e ministero del Tesoro sono in mano a persone competenti.

A maggio arriva a palazzo Chigi Silvio Berlusconi, appena sceso in campo, e con grande successo. Forse Berlusconi se ne intende più di immobili, di Tv commerciali e di supermercati, ma il Tesoro è retto da Lamberto Dini, brillante economista fiorentino, fino ad un anno prima direttore generale di Bankitalia. Dini non è arrivato ai vertici di Via Nazionale perché il governatore Ciampi, scrivono le cronache dell’epoca, gli avrebbe preferito il vice Tommaso Padoa Schioppa. Si raggiunge un compromesso tra Ciampi e il presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, e in Via Nazionale arriva Antonio Fazio. Al fianco di Dini ci sono sempre Mario Draghi e Vittorio Grilli, mentre alle finanze troviamo Giulio Tremonti. Tutte teste fini, dunque.

Gli anni passano, il contratto con i derivati continua a macinare perdite ma il ministero del ministero del Tesoro, che poi viene conglobato con le finanze, non si muove. Ai vertici del ministero nell’ordine si susseguono nel 1995 Dini ad interim nel governo da lui stesso presieduto, Ciampi nel primo governo di Romano Prodi 1996-1998, Giuliano Amato nel governo D’Alema 1999-2000, quindi Tremonti nei tre governi Berlusconi sino al 2011 e Padoa Schioppa nel secondo governo Prodi 2 del 2006-2008.

Per concludere, non sono più di undici i personaggi che dovevano per forza essere al corrente del contratto con Morgan Stanley, o per averlo progettato o per averlo autorizzato: Ciampi, Barucci, Dini, Amato, Prodi,Tremonti, Berlusconi, Draghi, Grilli, D’Alema e Fazio. Sempre che qualche direttore generale del Tesoro non si sia mosso di propria iniziativa inguaiando i conti pubblici ad insaputa dei vertici. Ma gli undici appena indicati che facevano, non erano lì per controllare?

Scriveva ieri Repubblica: nei bilanci vige il principio dello scarafaggio, dove ne vedi uno ce ne sono tanti. Perché il governo non prende posizione in merito, non rivela la vera storia di questo contratto e non rende nota l’eventuale esistenza di altri contratti del genere? L’incertezza alimenta il sospetto nella comunità degli investitori italiani ed esteri. Aveva forse ragione l’analista di Wall Street che qualche mese fa ha accusato l’Italia di essersi comportata come la Grecia nell’imbellettare i conti pubblici? E perché Morgan Stanley nel disdettare il contratto (lo ha fatto la banca, che pure ha guadagnato non poco) afferma che sarebbe stato più oneroso per lei rinnovarlo che chiuderlo? Forse la banca teme che in futuro l’Italia non potrà far più fronte agli impegni? Gli italiani hanno fatto e sono pronti a fare altri sacrifici, ma almeno devono avere certezze. Sopratutto devono sapere che in questo frangente gli autori di scippi di penna (come chiamano a Napoli i buchi finanziari) devono essere chiamati a rispondere del loro operato. Nessuno escluso.

di Gianfranco Modolo
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/19/ventiquattro-miliardi-persi-derivati-colpa/198673/
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Notizie dall'Italia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
 
 

Forums ©

 
  La redazione non esercita un filtro sui commenti dei lettori. Precisa che gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori degli stessi e che in nessun caso comedonchisciotte.org potrà essere considerato responsabile per commenti lesivi dei diritti di terzi. La redazione informa che verranno immediatamente rimossi:

- messaggi non concernenti il tema dell'articolo
- messaggi offensivi nei confronti di chiunque
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisca una violazione delle leggi vigenti (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)




Disclaimer A meno di avvisi di particolari (articoli con diritti riservati) il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato. I contenuti sono pubblicati senza periodicità.

Il logo del sito (adattato da xkcd.com) è rilasciato con licenza creative commons.